Premi "Invio" per passare al contenuto

“Lectio Magistralis” in casa Mazzarino a Pescina

di Terre Marsicane

Lectio Magistralis “L’eredità mazzarina nel Principato di Monaco”, 24 agosto, alle ore 16.00, presso la Sala Conferenze della Casa Museo Giulio Raimondo Mazzarino a Pescina (AQ).

La lezione sarà tenuta dal chiarissimo professore Leonardo Saviano, docente di Storia delle Dottrine Politiche presso la facoltà di Scienze Politiche all’Università di Federico II di Napoli, Cavaliere dell’Ordine del merito culturale del Principato di Monaco, Cavaliere delle Palme Accademiche Francesi, addetto della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia, Presidente Onorario Casa Museo Mazzarino e cittadino onorario di Pescina dal 2018.

Storico da cinquant’anni del Principato di Monaco, il prof. Saviano, ricostruirà una memoria storica legata ai monegaschi. Nel 1777, l’erede universale discendente del cardinale, la Duchessa di Mazzarino, sposò il principe ereditario di Monaco, il futuro Onorato IV, e da allora il titolo di Duca di Mazzarino, in accordo con lo stesso Cardinale e il Re di Francia, spetta al Principe di Monaco. Il Cardinale, geniale in ogni sua scelta strategica, lasciò il suo immenso patrimonio, feudi, opere d’arte, ricchezze al Re Sole, in cambio di erigere un ducato ideale di Mazzarino, da assegnare anche per linea femminile  in caso di mancanza di eredi maschili, assicurandosi in tal modo una perpetuità della memoria familiare.

Oggi, il palazzo di Monaco custodisce il suo salone Mazzarino di cui spesso si occupò anche la principessa Grace.

Per l’occasione sarà esposto per la prima volta in pubblico il registro dei battezzati della diocesi dei Marsi che contiene l’atto di battesimo di Giulio Raimondo ed Alessandro Mazzarino. All’incontro con il prof. Leonardo Saviano presenzieranno il sindaco di Pescina, dott. Mirko Zauri, il presidente del Direttivo Casa Museo Mazzarino, dott. Franco Francesco Zazzara. Modera la giornalista e membro del Direttivo Mazzarino, Alina Di Mattia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.